Aspettando novembre

Cosa fa un autore mentre aspetta la pubblicazione di un suo libro? A parte la routine quotidiana o gli impegni di lavoro che non hanno a che vedere con la scrittura, intendo.

Non lo so. È la prima volta che pubblico un romanzo. Quando si trattava della regia e della produzione esecutiva di un cortometraggio o di una serie televisiva d’animazione, la faccenda era molto diversa. Magari ci scriverò su un post, prossimamente.

Comunque, per quanto riguarda il libro, c’è da seguire l’editing e poi la correzione delle bozze. Se il testo non è proprio uno straccio, l’editing non dovrebbe essere troppo complicato, però.

Quindi: cosa fa?

Be’, oggi come oggi, per come girano le cose, bisognerà che si dia da fare per far conoscere il suo libro. Lo sto facendo io stesso proprio in questo momento, in effetti, con questo post e questo blog. Ci vorrà anche una buona dose dei cosiddetti social networks. Purtroppo.

A questo punto, a mio avviso, oltre a impegnarsi a non diventare un rompiscatole, l’autore dovrà cercare di usare questi strumenti, e non esserne usato: come succede alla stragrande maggioranza dei faccialibrini, per esempio, che lavorano gratis cinque ore al giorno per il tizio che ha inventato il loro giocattolino e neanche se ne accorgono.

È quello che mi sono ripromesso.

Marco Bigliazzi

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s